Chi Siamo

1929

Servizi

Ieri e Oggi

Contatti


LAVORAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI PER CONTO TERZI

Cav. Uff. Evaristo Breveglieri & Figli

Motoaratura – Trebbiatura

Il Cav. Uff. Evaristo Breveglieri nasce il 10 Giugno 1911 da modesta famiglia d’agricoltori. All’età di 10 anni comincia il lavoro nei campi che, in quei tempi, era pesante e faticoso, in quanto tutto era fatto a forza di braccia senza l’ausilio di macchine o attrezzature. Poi, per merito della sua naturale intraprendenza, nel 1929 intuisce la convenienza di lavorare i terreni coi trattori, che allora erano rarissimi e guardati con molta diffidenza, acquistando il primo trattore e successivamente cambiandolo con altri più efficienti. Ancora in giovanissima età, si sposa con Irma Barbieri, che lo aiuta validamente nel suo lavoro, riuscendo anche a sostituirlo nell’attività durante il periodo della guerra.

Inizia così una vita laboriosa come imprenditore individuale, dedicandosi sopratutto al settore delle macchine agricole per conto terzi. I pochi mezzi a disposizione, le difficoltà di quei tempi, comportano enormi sacrifici personali. In queste condizioni si formano e si consolidano il suo carattere e la sua tenacia, tesi innanzi tutto al miglioramento delle condizioni della sua famiglia.

E così impara che, oltre alle necessarie prestazioni fisiche, occorre lavorare di testa, pensare, ragionare per cercare di precorrere i tempi.

La competenza acquisita e una gran passione gli consentono di scegliere sempre il meglio di quello che il mercato offre con evidenti vantaggi nel lavoro.

ILa sua astuzia, inoltre, gli suggerisce il momento giusto per fare gli acquisti e le sostituzioni con macchine più innovative.

Tali qualità gli permettono di dedicarsi con passione anche all’attività agricola, acquistando e prendendo in affitto dei terreni. Nei campi non lesina i lavori necessari e gli opportuni concimi, stabilendo, sempre di sua iniziativa, il momento in cui essi dovevano effettuarsi. Sta di fatto che il “Suo” frumento, le “Sue” bietole, la “Sua” uva avevano sempre qualcosa in più. Per non parlare, poi, del “Suo” favoloso Lambrusco.

Attivissimo e di carattere irrequieto, pensa sempre a qualcosa di nuovo e così s’interessa anche al campo immobiliare acquistando vari fabbricati, che poi sistema e modifica per valorizzarli.

Nel frattempo la sua famiglia è allietata dalla nascita di tre figli: Bianca, poi sposatasi, impegnata nel commercio ambulante, Franco, arruolatosi nella Guardia di Finanza, dove raggiunge il grado di Colonnello e Paolo che lo aiuta nella gestione delle macchine e dell’azienda agricola.

Di saldi principi morali e religiosi, è attaccatissimo alla sua famiglia, è orgoglioso dei suoi figli e dei suoi nipoti, dai quali peraltro, è ricambiato con tanto affetto e con particolare rispetto e considerazione.

Trova anche il tempo per dedicarsi alle opere di bene. I colleghi trebbiatori, in segno di profonda considerazione lo eleggono Presidente del Gruppo Trebbiatori e Motoaratori della bassa modenese con sede in Mirandola, carica ricoperta ininterrottamente per 30 anni; inoltre la stima e la considerazione delle autorità lo premiano del titolo di Cavaliere Ufficiale della Repubblica. E’ insomma un uomo felice e orgoglioso di quello che ha creato: innanzi tutto una meravigliosa famiglia, una solida e ben attrezzata impresa contoterzista agricolo-industriale, una fiorente azienda agricola ed infine un discreto patrimonio immobiliare. In conclusione di esserne orgoglioso ne aveva tutti i motivi.

Il giorno 2 Marzo 1992 viene a mancare.

Il figlio Paolo subentra nella gestione delle macchine agricole ed industriali e nella azienda agricola, diventando, inoltre, per espressa unanime designazione dei colleghi, Presidente del Gruppo Trebbiatori e Motoaratori della bassa Modenese, seguendo quindi con successo le orme del Padre. 

 

Album Fotografico Cav. Uff. Breveglieri Evaristo